“Rock'n'Roll Robot Alberto Camerini e Andrea Ra @ JAILBREAK LiveClub, Rome [19 maggio]

“Rock'n'Roll Robot Alberto Camerini e Andrea Ra


435
19
maggio
22:00 - 01:00

 Pagina di evento
JAILBREAK LiveClub
Via Tiburtina 870, 00159 Roma
//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

▂ ▃ ▅ ▆ █ █ █ █ ANDREA RA █ █ █ █ ▆ ▅ ▃ ▂
Il bassista e cantautore alternative/rock ANDREA RA nato e cresciuto sin dal 1994 con diverse formazioni nel famosissimo «Il LOCALE» di Vicolo del Fico a Roma, conosciuto da tanti come il «Les Claypool italiano», a distanza di 5 anni dall'uscita del suo ultimo Album «Nessun riferimento», dopo un frenetico tour nel 2016 in giro per l'Italia come bassista di Fabrizio Moro, le numerose apparizioni televisive tra cui (Amici, Coca Cola Summer Festival, Concerto Primo Maggio a Piazza San Giovanni, RadioItaliaLive ecc.) ha appena concluso da qualche mese la registrazione in studio dei bassi del nuovo album «Pace» di Fabrizio Moro e sta partecipando al suo nuovo tour iniziato ad Aprile 2017.

ANDREA RA oltre all'attuale collaborazione con Fabrizio Moro, vanta tantissime attività musicali come session man — Tra cui Giuliodorme, Piotta, Daniele Groff, Diaframma, Ratti della sabina, Nu Indaco,Gazebo, Damo Suzuki e ultimamente con La batteria, Brusco, Frank Nemola e Lello voce.

Parallelamente alla sua attività da turnista ANDREA RA prosegue la propria carriera da solista iniziata nel 1998 e inaugurata discograficamente nel 2002 con l'Album SCACCOMATTO (Mescal/Sony).

Il nuovo singolo «Novembre» youtube.com/watch?v=_NShhxJkSV4 anticipa l'uscita dell'Album prevista entro la fine del 2017 al quale sta attualmente lavorando.
Le riprese e la regia del videoclip sono a cura del Fotografo e regista Fabrizio Bisegna.
La formazione tipo è come sempre in Power Trio con Andrea Ra al Basso e voce, Giacomo Anselmi (suo storico chitarrista dal 1999) e il funanbolico quindicenne James Rio alla batteria figlio dello stesso Andrea Ra.
In questo concerto la chitarra sarà suonata da Alessandro Riccardi.

CONTATTI ANDREA RA:
FB PAGINA ufficiale: facebook.com/andrearapage
INSTAGRAM: instagram.com/andrearamusic/

BIOGRAFIA e Info
Eccentrico, virtuoso, conosciuto anche come il «Cane sciolto del Rock» e il «Les Claypool Italiano»: sono solo alcune delle definizioni utilizzate da molti addetti ai lavori nelle riviste specializzate e dai suoi fan in questi ultimi quindici anni per descrivere il talento del bassista e cantautore rock Andrea Ra.
Cresciuto nello storico Locale di Vicolo del Fico a Roma. Dal 1993 in poi dopo 4 album col power trio “Atto terzo”, innumerevoli collaborazioni, concerti e session come bassista di molti artisti del panorama musicale italiano, si mette in proprio dando vita al suo attuale progetto solista ed esordisce nel 2002 con “Scaccomatto” (album ispirato al Settimo Sigillo di Bergman) pubblicato dalla Mescal, l’etichetta dei Subsonica, Afterhours e Bluvertigo. Un disco senza troppe regole e compromessi che in breve tempo ha riscosso un ottimo successo di critica e pubblico, grazie anche al passaparola dei fan che sempre più numerosi partecipano ai suoi concerti. Nel 2007 viene pubblicato “Le bighe sono pronte” un disco molto potente registrato dal vivo, che racchiude tutta l’energia e la carica dei suoi live.
Ad Ottobre del 2011 arriva “Nessun riferimento” il secondo atteso album di inediti, anticipato dal singolo “Insieme al vento” presentato in esclusiva su Rolling Stone e per più di due mesi tra i brani più trasmessi nel circuito dalle radio indipendenti. “Nessun riferimento” è stato il secondo album più venduto nel 2011 sul sito del distributore discografico Audioglobe audioglobe.it/newsdetail.php?iId=2764 e sta riscuotendo anche grande consenso da parte di critica e siti specializzati facebook.com/notes/andrea-ra/recensioni-e-news-album-nessun-riferimento-andrea-ra-modernlifeaudioglobe-2011/10150453247248853.

Featuring & Session Man

Andrea Ra parallelamente alla sua attività live e di studio ha inoltre collaborato e suonato con tantissimi artisti in questi anni, tra gli altri:

1998-1999 Giuliodorme Basso live e in studio (Album Venere -Bmg-Ricordi);
2001 Francesco Zampaglione e Andrea Pesce (Tiromancino);
2001 Nessundorma (basso e voce del brano “Omo”, la sigla della trasmissione Demo su Radio 1);
2002 Fonderia (co-autore del brano “Dubbio II dell’album Fonderia biz, ed”);
2003 Ratti della Sabina (canta “Lo scemo del villaggio” nell'album Circobirò /Upr);
2004 Piotta (scrive, suona il basso e canta in “Tu Parli” contenuto nell'album “Tommaso”, premiato al MEI 2004-Self;
2004 Daniele Groff (suona il basso per tutto il tour aprendo tutti i concerti di Renato Zero e Brian Adams, Festival bar, Tim Tour, Radio Italia, Radio Deejay);
2008 Gazebo (suona il basso nel suo ultimo album “...the Syndrone”).
2009 Diaframma suona il basso live;
2009 con Piotta suona il basso e canta nel suo ultimo album “S(u)ono Diverso” ed è autore ed interprete del brano “Ti Amo Ti Odio” (remake della sua “RicominciAmo adesso?!” contenuto nell’Album ScaccoMatto pubblicata da Mescal/Sony del 2002);
2009 per i Nu Indaco, (suona il basso nel loro ultimo album “Su Mundo”).
2012 Live nella tappa italiana del Tour mondiale di DAMO SUZUKI presentato come “Damo Suzuki feat. Andrea Ra and his jamming family” insieme anche a The Niro.
2014 pubblicazione Ep «69» col progetto «Musica per organi caldi»
2016 in tour con Fabrizio Moro
2017 bassista sul disco «PACE» di Fabrizio Moro
2017 Registrazione Bassi sul nuovo Album di Brusco
2017 Tour con Fabrizio Moro

Innumerevoli sono stati i suoi concerti e le partecipazioni ai più importanti festival nazionali. Ha condiviso il palco con artisti del calibro di: Planet Funk, Bluvertigo, Le Vibrazioni, Antonella Ruggiero, Andrea Mirò, Linea77, Morgan, Marlene Kuntz, Madrugada, Caparezza, Max Gazzè, Simone Cristicchi, Virginiana Miller, Tiromancino, Roberto Angelini, Omar Pedrini, Fabio Concato, Le Vibrazioni, Marta sui Tubi, Bud Spencer Blues Explosion, Verdena e tanti altri.

Discografia
• ATTO TERZO Atto Terzo (1994)
• ATTO TERZO Maiali (1995)
• ATTO TERZO Il tuffo (1996)
• ATTO TERZO Il fiorista (1998)
• ANDREA RA Scaccomatto (2002) Mescal (distribuzione Sony)
• ANDREA RA Le Bighe Sono Pronte (2007) Altipiani (distribuzione Edel) live
• ANDREA RA Nessun riferimento (2011) Modern Life(distribuzione Audioglobe)
* MUSICA PER ORGANI CALDI 69 (2014) Ep — La Grande Onda

alcuni VIDEO:

VIDEO di «C'è la luna piena (stasera)»
youtube.com/watch?v=pRLZMpakJTI

VIDEO di «Mr. Vanni»
youtube.com/watch?NR=1&v=Xzcmrjz-k_U

VIDEO di «Insieme al vento»
youtube.com/watch?v=Bgsiu4K2CBo

VIDEO Live Acustico @MucchioTV di «Insieme al vento»
youtube.com/watch?v=IdZMt6dkdWc"

VIDEO di «Vestita come RA»
youtube.com/watch?v=FcQojvfRXIM

VIDEO live @ Radio Rock Saturday Night Live 29.12.2012
youtube.com/watch?v=VeJwuD_SHW8

NESSUN RIFERIMENTO
“Nessun riferimento” di Andrea Ra pubblicato su etichetta Modern Life e distribuito da Audioglobe. Ventitré episodi composti da undici tracce (e dodici brani ponte) scritti e arrangiati dallo stesso Andrea che sono il naturale proseguimento del suo precedente capitolo discografico. “Nessun Riferimento” è uno psyconcept album costruito intorno al tema del naufragio, un viaggio onirico di sei ore nel sublime, in cui il protagonista è immerso nel mare dei pensieri, paradossalmentelibero nella vastità dello spazio ma schiavo della sua mente e delle sue angosce interiori. Musicalmente parlando si tratta di un album pop-rock, ma ricco di sfumature che vanno dal crossover più crudo alle tinte cupe e malinconiche del dark-wave. L’inconfondibile tocco del basso di Andrea Ra è il perno centrale degli arrangiamenti, assumendo un'importanza primaria con i suoi assoli, slap e linee eccentriche e distorte. L’ambientazione sognata è quella di un mare sconosciuto che, senza punti di riferimento né appigli, lascia disorientato il protagonista in uno sfondo buio e impalpabile. Il tempo è scandito da 12 episodi parlati, sussurrati e sognati che si alternano ai brani e compongono i tasselli di una danza onirica.Nelle undici canzoni, legate tra loro da un filo conduttore concettuale e sonoro, vengono sviluppate analisi psicologiche della società, dell’ego del protagonista del disco che poi si riflette in metafore e decine di riferimenti alla letteratura, come all’arte e alla storia.

Alcune recensioni di Nessun riferimento:

GUITAR CLUB «TRA LE PRODUZIONI NOSTRANE PIU' INTERESSANTI DELL'ANNO

ROCKIT Il bassista romano violenta da subito il basso a colpi di slap con la travolgente „C'è luna piena (stasera)“. Il disco è un continuo alternarsi tra brani e piccoli spezzoni, disegnati da una serie di voci e suoni elettronici. Due le qualità di questi ultimi: riuscire a disorientare (momentaneamente) agitando la tempesta e creare un sostanzioso lato introspettivo. Sembra di rivivere i sogni dell'artista: incubi spaventosi e travolgenti. rockit.it/recensione/17378/andreara-nessun-riferimento

AXE „SE QUALCUNO NUTRISSE DUBBI SULLA FINE PIU' O MENO TRAGICA CHE PUO' AVER FATTO IL ROCK ITALIANO, CHE DIA ASCOLTO A QUESTO SPLENDIDO DISCO“

ONDA ROCK „POLLICE SLAP CHE SCULACCIA IL MALCOSTUME DI UNA SOCIETA' BUGIARDA, INFINGARDA, OPPORTUNISTA… UN TAPPETO RITMICO CHE OMAGGIA I MITI SEMPREVERDI DI PRIMUS E DINTORNI“. ondarock.it/recensioni/2011_andreara.htm

ROCKLAB ‎.....»Un pò Primus, un pò rock fm, da questo album scaturisce un’urgenza ed una voglia di comunicare un disagio ed appunto una perdita di riferimenti che molti altri artisti più giovani non hanno, beandosi semplicemente del fatto di essere giovani e quindi cool a prescindere, nonostante la pochezza dei contenuti che propongono. Andrea Ra è invece esattamente il contrario: poco fumo e molta sostanza"

rocklab.it/2011/10/24/andrea-ra-nessun-riferimento/

TSM ...«nessun riferimento rappresenta, senza dubbio, una forte scossa per tutto il movimento italiano»… theshipmagazine.it/S/?I=307

MUCCHIO TV youtube.com/watch?v=IdZMt6dkdWc

RUMORE " L'IDEA C'E', L'ISPIRAZIONE PURE!"…

ROLLING STONE VIDEO DEL SINGOLO IN ESCLUSIVA SUhttp://rollingstonemagazine.it/musica/notizie/andrea-ra-insieme-al-vento/43392

TG1 RAI rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-afba5742-fe43-4e81-a03a-41fe59f4e6d6.html

ROCKERILLA «UN ALBUM MUSICALMENTE VARIO, SUONATO CON PICCHI D'ECCELLENZA!»

SUONO (WEB + RIVISTA) “Il linguaggio di Ra, sin da Scaccomatto è quello del rock e anche Nessun riferimento non tradisce le aspettative di chi già conosceva l'artista; anzi, semmai questo ultimo lavoro è ancor più «spinto» in quella direzione. suono.it/recensionidett.php?id=10674

SHIVER “Andrea Ra è tornato a marcare i territori delle cose buone, delle cose che fanno suono e che conducono alla ferma gratitudine di un disco vero e suonato da dio, di un disco che ha il tocco del genio senza fronzoli”. shiverwebzine.com/2011/12/14/andrea-ra-–-nessun-riferimento-2011-modern-life/

SALTINARIA “NESSUN RIFERIMENTO è UN DISCO OSCURO, GRUMOSO, GRANITICO E LABILE. IN BILICO TRA NUOTARE E AFFONDARE, TRA LA DERIVA DEI SENSI E LA PERCEZIONE DI SMARRIMENTO, CERCANDO UN APPIGLIO, UN RIFERIMENTO” 9/10 saltinaria.it/recensioni/cdpromodemo/12883-andrea-ra-nessun-riferimento.html

MESCALINA ...«Quello di Andrea Ra è quello che chiamerei un disco intellettuale. Complicato e riflessivo, musicalmente parlando molto complesso, e ricercato sia nel sound che nel contenuto. Uno di quei dischi che non si vedevano da un po’, insomma. (Speriamo che in tanti possiate ascoltarlo!)» mescalina.it/musica/recensioni/andrea-ra-nessun-riferimento

ROCK GARAGE «Un artista che va oltre il concetto musicale, un artista a cui la dimensione live potrebbe stare stretta visto che andrebbe apprezzato nella sua interezza creativa» rockgarage.it/?p=2076

XTM “Un rock tagliente e moderno il suo, ricco di stacchi, variazioni simil prog e cambi repentini di tempo. Si deduce allora quanto complesse ed elaborate siano le sue canzoni. A rendere ancor più graffianti le sue produzioni ci pensa poi un linguaggio crudo e ruvido (con sprazzi di enigmaticità) che pervade costantemente i suoi testi”. xtm.it/DettaglioEmergenti.aspx?ID=12240

F052 (INTERVISTA) ”Chiedere a un musicista romano se conosce Andrea Ra è come chiedere a un cittadino della città eterna qualche cenno sul Colosseo. Nella Capitale la fama di questo giovane bassista-cantante autoctono è monumentale. Il merito è tutto della qualità della proposta e dell'esecuzione. Un autore prezioso, insomma, che merita platee ben più ampie di quelle dei club, anche se non mancano le date lungo la Penisola, e che c'è da augurarsi arrivino col suo secondo disco, fresco d'uscita, intitolato «Nessun riferimento»f052.it/articoli/451/andrea-ra-presenta-nessun-riferimento

MUSICALNEWS (INTERVISTA) “Andrea Ra, cantautore e bassista senza Nessun Riferimento (a parte Les Claypool dei Primus...) “ musicalnews.com/articolo.php?codice=22180&sz=3

//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

▂ ▃ ▅ ▆ █ █ █ █ ALBERTO CAMERINI █ █ █ █ ▆ ▅ ▃ ▂

Artista attento ai mutamenti dei gusti musicali in chiave punk dei primi anni ottanta, è considerato l'arlecchino del rock italiano per la gestualità che caratterizza le sue esibizioni dal vivo (che richiamano le movenze stilizzate della maschera bergamasca) e per la diretta citazione che ne ha fatto in uno dei suoi brani di maggior successo: “Rock'n'Roll Robot”, presentato al Festivalbar 1981: il testo della canzone è interessante anche per i numerosi riferimenti alle innovazioni tecnologiche derivanti dall'allora nascente informatica. Il tema di Arlecchino farà spesso capolino nel corpus artistico di Camerini, come ad esempio nel brano “Serenella” e nell'ampio monologo per il teatro ”Il Buffo alla Moda”.

Nato in Brasile, il 16 maggio 1951, a San Paolo, da genitori italiani, a undici anni, nel 1962, rientra in Italia, come racconta nella sua canzone autobiografica “Alberto”. Grazie alla sua esperienza nel circuito giovanile metropolitano milanese negli anni ’70, firma un contratto con la Cramps di Gianni Sassi e Gigi Noia, che pubblica il suo primo singolo nel maggio del 1976, “Pane quotidiano / In giro per le strade”, seguito dopo pochi mesi dal suo primo album “Cenerentola e il Pane Quotidiano”, che evidenzia sonorità rock metropolitane con influssi della musica brasiliana in canzoni come Maracatu o la stessa Pane Quotidiano. L'anno successivo, 1977, pubblica “Il Gelato Metropolitano”, con tematiche politiche ed ambientaliste, prodotto da Ares Tavolazzi e Giulio Capiozzo, rispettivamente bassista e batterista degli Area: memorabile al proposito una lunga tournée nei circoli Ottobre, Palazzetti dello Sport e teatri con gli stessi Area. Nel 1978 chiude l'esperienza Cramps con l'album “Comici Cosmetici” prodotto da Shel Shapiro, tra il vecchio ed il nuovo stile, più marcatamente elettronico, in cui si avvertono già le sonorità del nascente punk rock londinese ed influenze glamour, frutto dell'esperienza di Alberto nella scuola di mimo «Quelli di Grock», diretta da Maurizio Nichetti.

Dopo la vendita della Cramps alla Phonogram, Camerini passa alla multinazionale CBS. I suoi successi arriveranno negli anni ottanta: il passaggio all'etichetta CBS, con la direzione artistica di Fabrizio Intra e Piero La Falce, e gli arrangiamenti di Roberto Colombo, inaugura un periodo fecondo. Nel 1980 viene pubblicato «Alberto Camerini»: il brano di punta, “Skatenati”, ispirato allo ska allora imperante, “Serenella”, “Il Re di Plastica” ed altre ancora. Ma sarà l'anno successivo, 1981, quello della grande esplosione: il tutto ha un titolo, “Rock'n'roll Robot”. Tratto dall’album “Rudy & Rita” (registrato da Piero Bravin), sarà il singolo che porta Alberto Camerini sulla vetta della hit parade. Il personaggio di Arlecchino, maschera del Carnevale veneziano (ma anche di quello brasiliano), il linguaggio comico, le tematiche sul cibo (i maccheroni, il gelato etc), la mimica sul palco da rockstar alla Mick Jagger, il gusto delle trovate sceniche (manichini sul palco, scritte al neon etc.) sono le caratteristiche dello stile di Alberto Camerini Arlecchino. Seguono passaggi televisivi, RAI e Mediaset: Festivalbar, Vota la voce, Happy Circus, Popcorn, La Vela d'Oro, Festival di Sanremo. Il Successo è bissato l'anno dopo con l'album «Rockmantico», top ten nelle classifiche di vendita, da cui il singolo “Tanz bambolina” (1982), «Maccheroni Elettronici», «Fanatico di Rock'n'roll» mischiati ad una poesia del '500 di Tristano Martinelli, celebre Arlecchino Italiano. C'è un accenno di mini opera in un gruppo di 3 canzoni «Questo Amore», «C'è un giardino», «Arlecchino educato dall'Amore» ispirate alla omonima commedia di Marivaux, autore francese del '700, che scrisse a Parigi per la compagnia del teatro de Les Italiens. Il 1983 vede il singolo Computer Capriccio che immagina un mondo futuro, poi avveratosi, dominato dai computer e dai video giochi, quando i computer allora erano il Commodore 64 ed i video giochi il Pacman o Space Invaders.
Nel 1984 partecipa al Festival di Sanremo con “La Bottega del Caffè”. Dopo la rottura tra Alberto Camerini e la CBS records, seguirà un periodo di tante feste di piazza, 1987- 1995. Alberto Camerini realizza quindi nel 1994 un cd per la Duck Record, " Dove l'Arcobaleno Arriva", influenzato dalla musica brasiliana.

Nel 2001 pubblica l'album Cyberclown col gruppo punk degli Skidsoplastix con il chitarrista Luca Musso, inaugurando la nascita dell'etichetta indipendente 316records e uno stile nuovamente rock punk elettronico. Nel passaggio dalla disco music al punk rimangono però le tematiche favolistiche che avevano contraddistinto la sua naturale ispirazione. L'esperienza di Cyberclown lo porterà nel 2005 a rinnovare la collaborazione con gli Skidsoplastix con l'uscita dell'album “Kids Wanna Rock” dove Camerini riesce a realizzare quelle sonorità punk americane che aveva solo sfiorato nel precedente Cyberclown. “Kids Wanna Rock” è un album con sonorità di chitarra elettrica solamente e rappresenta la continuità della favola techno elettronica iniziata con «Cyberclown».

DISCOGRAFIA

45 giri

1976 — Pane quotidiano/In giro per le strade (Cramps) 1977 — Gelato metropolitano/Il diavolo in corpo (Cramps, CRSNP 1602) 1983 — Computer capriccio/Italian kids 1984 — La bottega del caffè/Pizza break (CBS, 4166)

33 giri e CD
1976 — Cenerentola e il pane quotidiano (Cramps, CRSLP 5301)
1977 — Gelato metropolitano (Cramps, CRSLP 5302)
1978 — Comici cosmetici (Cramps, 5205 303)
1980 — Gelato metropolitano (raccolta) (Cramps, 9279 593)
1980 — Alberto Camerini (CBS, 84554)
1981 — Rita & Rudy (CBS, 85177)
1982 — Rockmantico (CBS, 85785)
1986 — Angeli in blue jeans (CBS, 57010)
1995 — Dove l'arcobaleno arriva (Hi-Lite, HLCD 90017)
2001 — Cyberclown
2005 — Kids Wanna Rock

Antologie

1996 — Arlecchino elettronico (raccolta di riedizioni di successi) 1997 — Alberto Camerini Musicapiù (raccolta) 1998 — Metropolitano (raccolta) 1998 — Rockmanticollection (raccolta) 1998 — Alberto Camerini Musictime (raccolta) 2000 — Alberto Camerini Cantaitalia (raccolta)
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Roma :

Raduno nazionale di chi non ha superato la prova costume
Rome, Italy
Degustazione di Presciutto dorce e Olive Greche da Agusto
Rome, Italy
Comunità di recupero per persone ignoranti e falze
Bar Immaturi
Accesso Gratuito Musei Vaticani
Viale Vaticano, 00192 Roma RM, Italia
Accesso gratuito Castel Sant'Angelo
Castel Sant'Angelo Roma
Passetto di Castel Sant'Angelo in notturna
Bellezze di Roma
Marilyn Manson - Roma (Postepay Sound Rock In Roma)
Postepay Rock in Roma
Ligabue in concerto - Roma (recupero del 03/02 o del 12/04)
PalaLottomatica
Ligabue in concerto - Roma (recupero del 04/02 o del 13/04)
PalaLottomatica
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!